Regolamento

Regolamento del Lavatoio di San Giacomo

Il lavatoio di San Giacomo è una struttura gestita dall’ AMIS, Amici delle Iniziative Scout – ONLUS a carattere museale adibita anche a manifestazioni di carattere culturale e sociale gestite anche dalla V Circoscrizione e da altre associazioni no profit che accettano il seguente regolamento:

  1. La struttura museale viene aperta al pubblico, gratuitamente, secondo una calendarizzazione che verrà resa pubblica. L’apertura del museo è condizionata dalla presenza di un responsabile dell’AMIS che curerà l’allestimento iniziale e la messa in sicurezza e la pulizia della struttura a conclusione delle visite.
  2. Al di fuori della calendarizzazione di cui al punto precedente e con le stesse modalità, il museo potrà essere aperto, su appuntamento, per la visita di scolaresche o gruppi organizzati.
  3. Il lavatoio può essere messo a disposizione del Comune di Trieste, della V Circoscrizione per l’allestimento di mostre o lo svolgimento di manifestazioni di interesse pubblico.
  4. Il lavatoio può essere messo a disposizione di associazioni o privati per l’allestimento di mostre e manifestazioni che però non devono avere carattere commerciale e devono essere apolitiche. Per tali manifestazioni dovrà essere richiesta la disponibilità all’AMIS che valuterà, caso per caso, la coerenza della manifestazione con le finalità della struttura. La concessione in uso è gratuita, ma potrà essere richiesto a chi ne usufruisce un contributo sulle spese.
  5. Per ogni manifestazione, l’organizzazione dovrà indicare il nominativo del responsabile che si relazionerà con il referente AMIS
  6. Ogni manifestazione dovrà svolgersi secondo l’orario concordato e comunque dovrà concludersi entro le ore 22,00. Nel rispetto dei rapporti di civile convivenza si dovrà comunque limitare il volume della diffusione di musiche e simili.
  7. Qualora ciò sia previsto dalla normativa, è responsabilità dell’organizzatore della manifestazione, che si assume la responsabilità penale e civile, la gestione e l’onere dei rapporti con la SIAE.
  8. Per lo svolgimento delle mostre e delle manifestazioni non sono ammesse modifiche ne alle strutture ne all’ esposizione museale. Eventuali modifiche, comunque autorizzate dall’AMIS, dovranno essere ripristinate come in origine.